Stefano Patera nasce a Galatina (Lecce) il 23/10/1972 e dopo gli studi tecnici conseguiti in Salento si trasferisce a Milano dove lavora come impiegato al Comune e nel frattempo si laurea in Scienze dell’Amministrazione.

Nel suo percorso di vita ha fatto molte esperienze di lavoro e di studio, ha viaggiato per conoscere culture dei luoghi, nuove lingue ed ha lavorato con persone di diversa nazionalità. Sposatosi nel 2012  con Delphine, risiede a Parigi dove attualmente lavora come Animatore nelle Scuole Elementari e Materne.

Appassionato della cultura dei luoghi, dei viaggi, delle tradizioni popolari e della fotografia, ha cominciato sin da piccolo a leggere poesie a scuola, cercando nuove emozioni nei grandi classici dei poeti italiani e francesi: da Giovanni Pascoli a Ungaretti, da Molière a Victor Hugo fino ad Alessandro Manzoni passando per Dante, per citarne alcuni.

Negli ultimi anni ha cominciato a scrivere, iniziando questa nuova avventura letteraria.Grazie al sostegno della famiglia, di alcuni amici e conoscenti che hanno iniziato a leggere le sue poesie, Stefano Patera è riuscito a trovare la spinta giusta per pubblicare nel 2012 il suo primo libro ”Poesie, Aforismi e  Prospettive“ che farà parte della Collezione Perspective.

Nel 2015 ha pubblicato il suo secondo libro dal titolo "Les vagues de mon destin" in versione francese e italiana.